Loading...

Vin Santo del Chianti 2018 Castello di Coiano

13,00 

Il castello di Coiano, sin dal III secolo a.C., era già apprezzato dalle popolazioni etrusche e romane. Gli scavi effettuati a Poggio Carlotta tra il 1986 e il 1989 rivelano reperti ora esposti nel Museo Archeologico di Palazzo Pretorio a Montaione, narrando la storia degli insediamenti antichi e delle attività agricole.

Franco Maestrelli acquisisce il castello di Coiano alla fine degli anni ’80, motivato dalla passione per la terra e la natura, e per il potenziale della tenuta. Nei successivi anni ’90, lo restaura riportandolo al suo antico splendore.

Nel 2000, l’azienda compie una svolta passando dalla produzione e vendita di vino sfuso a quella imbottigliata, introducendo quattro etichette sul mercato. Nel tempo, si aggiungono altre etichette, fino a un totale di dodici, insieme a vinsanto, grappa e olio extravergine d’oliva.

L’azienda si espande fino a quattro tenute: Coiano, Vinci, Cerreto Guidi e Baratti, con Coiano come sede centrale e cantina principale per il processo di vinificazione.

Con l’arrivo della terza generazione, vengono valorizzati gli spazi delle diverse tenute per sviluppare percorsi di ospitalità e enoturismo, aprendo così nuove opportunità di mercato.

Disponibile

Aggiungi alla Lista Desideri
Aggiungi alla Lista Desideri

Descrizione

Questo Vin Santo del Chianti è prodotto da uve selezionate di Trebbiano e Malvasia, poste in appassimento naturale per 4/5 mesi. Il mosto ottenuto riposa sigillato in caratelli per 3/4 anni.

Dall’inconfondibile gusto di uvetta passa, noce, fichi, prugne secche e miele: un ottimo Vin Santo del Chianti

Il castello di Coiano, sin dal III secolo a.C., era già apprezzato dalle popolazioni etrusche e romane. Gli scavi effettuati a Poggio Carlotta tra il 1986 e il 1989 rivelano reperti ora esposti nel Museo Archeologico di Palazzo Pretorio a Montaione, narrando la storia degli insediamenti antichi e delle attività agricole.

Franco Maestrelli acquisisce il castello di Coiano alla fine degli anni ’80, motivato dalla passione per la terra e la natura, e per il potenziale della tenuta. Nei successivi anni ’90, lo restaura riportandolo al suo antico splendore.

Nel 2000, l’azienda compie una svolta passando dalla produzione e vendita di vino sfuso a quella imbottigliata, introducendo quattro etichette sul mercato. Nel tempo, si aggiungono altre etichette, fino a un totale di dodici, insieme a vinsanto, grappa e olio extravergine d’oliva.

L’azienda si espande fino a quattro tenute: Coiano, Vinci, Cerreto Guidi e Baratti, con Coiano come sede centrale e cantina principale per il processo di vinificazione.

Con l’arrivo della terza generazione, vengono valorizzati gli spazi delle diverse tenute per sviluppare percorsi di ospitalità e enoturismo, aprendo così nuove opportunità di mercato.

Informazioni aggiuntive

Annata

Cantina

Formato Bottiglia

0.5

Denominazione

Tipologia

Vitigno

,

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Vin Santo del Chianti 2018 Castello di Coiano”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Chiudi Menu
×

Cart

Acquista per% left_to_free% di più e ottieni la spedizione gratuita