Loading...

Pinot Bianco Berg 2018 Colterenzio

15,50 

Si definiscono una cantina NON a conduzione familiare e con neanche una lunga tradizione alle spalle, bensì una delle cantine più giovani dell´Alto Adige con alle spalle ben 300 famiglie di vignaioli che, tutto l´anno lavorano nei vigneti, consegnando, autunno dopo autunno, preziose uve vendemmiate rigorosamente a mano. Va evidenziato che per molte di queste famiglie la viticultura non è l´occupazione principale ma, bensì la passione principale.

Nel 1960, 26 vignaioli di Colterenzio fondarono, nei pressi di Appiano, la propria cooperativa, rendendosi così indipendenti dai commercianti di vino che all´epoca delineavano i prezzi. Questo manipolo di ribelli diede alla neo fondata cooperativa il nome della propria terra: il piccolo borgo di Schreckbichl (in italiano Colterenzio). Luis Raifer, diede fuoco alle polveri e nel 1979 fece ingresso nella cooperativa in veste di direttore. Come prima cosa, nel suo podere “Lafòa”, una collina baciata dal sole, sostituì le viti di Schiava con quelle di Cabernet Sauvignon e successivamente con Sauvignon Blanc. Introdusse uno standard qualitativo inedito, ovvero un quantitativo di raccolto inferiore, a fronte però di uve pregiate, per vini d´eccellenza. Così iniziò a predere forma, proprio dai suoi vigneti “pilota” con il Cabernet Sauvignon e il Sauvignon Blanc, una nuova dimensione di qualità.

Alla base di tutto questo progetto ci sono ora, 300 vignaioli: soci della Cantina Colterenzio, che con le loro famiglie lavorano tutto l´anno nei vigneti per ottenere uve pregiate, autunno dopo autunno

Esaurito

Aggiungi alla Lista Desideri
Aggiungi alla Lista Desideri
Compara

Descrizione

Descrizione: Di colore giallo paglierino brillante, con riflessi verdolini, ha sentori di mela fragrante e pera, ed un bouquet elegante e complesso. Al palato esprime al meglio l’acidità spiccata, ed ha un bel finale sapido e minerale. Grazie all’utilizzo sapiente del legno, la chiusura è delicata ed armonica e molto persistente. Potenzialità di invecchiamento: 5-10 anni.

Zona: I vigneti si concentrano nella zona di Eppan Berg, uno dei luoghi storicamente riconosciuti per il Pinot Bianco, ai piedi del monte Mendola, ad un’altitudine di 450-500 m s.l.m. I terreni sono di formazione morenica, con stratificazioni calcaree mescolate a limo, sabbia ed argilla.

Vinificazione: Fermentazione a temperatura controllata di 18°C in botti di legno di varia capacità, a cui fa seguito un affinamento sulle fecce fini di fermentazioni per circa 10 mesi, sempre in legno. Dopo l’assemblaggio, il vino viene imbottigliato e lasciato riposare per qualche mese prima della commercializzazione.

Informazioni aggiuntive

Annata

Cantina

Denominazione

Tipologia

Formato Bottiglia

0.75

Vitigno

Chiudi Menu
×

Cart

Acquista per% left_to_free% di più e ottieni la spedizione gratuita